Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando il pulsante di conferma o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina privacy policy

Anche l’ITE Calabretta di Soverato ha partecipato, con la squadra  Melting-pot composta da Marta Codispoti (5At), Sofia Cusimano (5At), Francesco Lagani (5Bt), Pablo Matozzo (2Ct), Daphne Altavilla (2Ct) e Camilla Lagani (2At), alle Olimpiadi della Cultura e del Talento svoltesi a Civitavecchia presso il teatro Traiano. La città è stata invasa da oltre duemila studenti da tutta Italia che hanno avuto accesso alle semifinali, tanto che l’evento è stato soprannominato dai giornali che l’hanno documentato, “L’invasione dei duemila”.

Gli allievi si sono trovati alla stazione di Soverato la mattina di venerdì 10 marzo per prendere il treno che li avrebbe portati a Civitavecchia, accompagnati dalle professoresse R. Badolato e C. Castanò che li hanno assistiti e supportati.

Giunti a destinazione e dopo essersi sistemati, si sono recati presso il “Time Out” bowling per “l’OCTparty”, la festa di benvenuto durante la quale hanno fatto conoscenza con le altre squadre e passato la serata tra balli e divertimento animati dai ragazzi dell’organizzazione. Il giorno successivo è iniziato con la registrazione della squadra e le indicazioni per lo svolgimento delle prove. Pablo, Daphne e Sofia sono stati impegnati nello svolgimento delle prove mattutine. Ha aperto la gara Pablo, che ha svolto la prova di educazione civica, poi Daphne con la prova di inglese e infine, è toccato a Sofia con la prova di musica. Intanto Marta, Camilla e Francesco hanno incontrato il famoso giornalista RAI Osvaldo Bevilacqua. 

Nel pomeriggio, invece, Marta ha svolto la gara di letteratura italiana, Camilla quella di scienze e Francesco quella di storia e geografia. Nel frattempo Pablo, Daphne e Sofia hanno incontrato il pittore iperrealista Giancarlo De Gennaro.

Il giorno seguente purtroppo e a malincuore per gli allievi è arrivato il momento della ripartenza. Fatta colazione e lasciate le camere, si sono diretti alla stazione per salire sul treno che li avrebbe portati a casa.

Nonostante l’impegno e l’entusiasmo profuso, non sono riusciti ad accedere alle finali che si terranno a Tolfa dal 21 al 23 marzo 2017. 

Comunque è stato un successo per l’ITE Calabretta considerando che alla competizione hanno partecipato oltre 400 squadre provenienti da diversi Istituti italiani e qualche squadra estera. L’appuntamento è rinnovato per l’anno prossimo e l’ITE Calabretta ci sarà, più forte e più consapevole di prima! 

Foto di gruppo Olimpiadi della Cultura